Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

Nebbia, pioggia e tante emozioni alla Granfondo del Penice

Luca Chiesa (VIVO Mg.K Vis Dal Colle) e Lisa Aime (Gs Passatore) vincono la prova regina. Filippo Ghiron (Dotta Bike) vince la Mediofondo, tra le donne successo a sorpresa della valtellinese Trinca Colonel Monica (Grosio Ciclismo).
Le interviste ai protagonisti e al vice sindaco di Varzi, Luigi Antoniazzi.
Varzi (Pavia) РPedalare e affrontare una competizione sulle salite appenniniche non è semplice e non è banale. Non lo è perché la tecnicità dei percorsi è sempre elevata, non lo è perché le difficoltà si ripartiscono tra salite arcigne, discese dove è fondamentale saper guidare la bicicletta e tratti vallonati che obbligano ad un grande dispendio di energie. Per dare un riferimento misurabile delle difficoltà si pensi che il percorso lungo pur di soli 121 chilometri, il minimo per essere propriamente detto Granfondo, contava quasi 2500 metri di dislivello.
Se poi, anche questo meteo pazzo ci mette del suo, allora le difficolt√† aumentano in maniera esponenziale e non stupisce dunque che dei 750 iscritti poco pi√Ļ di 500 abbiano effettivamente preso il via.¬†
Il video della partenza. 
E poi ci sono quelle strade che, per quanto importanti vie di comunicazione tra le valli e in condizioni migliori se paragonate ad un recente passato, hanno ancora un asfalto ‚Äúcomplicato‚ÄĚ e meritevole di ulteriori attenzioni dagli enti preposti.¬†
Intervista a Luigi Antoniazzi vice sindaco di Varzi.
Ma tant’√®, la Granfondo del Penice si conferma una manifestazione amatoriale sostanziosa, con una planimetria che prevede la partenza in salita e un tracciato che cerca un equilibrio con le esigenze viabilistiche di una zona, Valle Staffora e la strada che sale a Varzi in particolare, punto di snodo tra quattro regioni: Lombardia, Emilia-Romagna, Piemonte e Liguria.¬†Il primo a tagliare il traguardo √®¬†Filippo Ghiron (Dotta Bike)¬†che conquista il successo assoluto nella Mediofondo dopo una lunga fuga in compagnia di¬†Edoardo Balzarini (Pedale Bobbiese).¬†Intervista a Filippo Ghiron.¬†“Dopo il via da Varzi abbiamo affrontato la salite che conduce al Passo Penice – racconta Ghiron – durante l’ascesa si √® costituito al comando un drappello di dieci unit√† in cui siamo riusciti ad entrare io e Balzarini. Alla divisione dei percorsi abbiamo optato per il medio, mentre gli altri fuggitivi hanno proseguito per il lungo. A quattro chilometri dal traguardo ho allungato riuscendo a conquistare 15″ di vantaggio da Balzarini che sono poi riuscito a difendere sino al traguardo. Dopo il secondo posto conquistato a Pianello Val Tidone e la sfortunata prova di Vercelli, fermato da una foratura, oggi sono riuscito a cogliere il successo”. Sul terzo gradino del podio,¬†Alberto Merli (Pedale Godiaschese).¬†
Intervista a Trinca Colonel Monica. 
Tra le donne successo a sorpresa della valtellinese Trinca Colonel Monica (Grosio Ciclismo). Alla sua seconda gara è riuscita a conquistare la vittoria assoluta precedendo Calvi Di Coenzo Eleonora (Rodman Azimut Squadra Corse) e Rollini Tamara Giuseppina (Cycling Center). 
Intervista a Luca Chiesa. 
Prima del via, il piacentino¬†Luca Chiesa (VIVO Mg.K Vis Dal Colle)¬†era tra i favoriti per la conquista del successo finale e non ha tradito le attese. Nella seconda parte della gara √® rimasto al comando in compagnia del coriaceo¬†Stefano Bonanomi (Team MP Filtri), che √® riuscito dopo a regolare in volata. Per Chiesa, gi√† vincitore quest’anno della Granfondo Strade Bianche, √® l’ottava vittoria stagionale. Al terzo posto¬†Matteo Crosa Lenz (Viris Vigevano)¬†che grazie al successo ottenuto a Vercelli e al piazzamento odierno incrementa la sua leadership nella classifica della categoria Veterano A del circuito Coppa Piemonte Drali.¬†
Intervista a Lisa Aime.
Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: